martedì 13 dicembre 2016

Altheo "Mostre": Artico, ultima frontiera in 120 scatti Dal 15 gennaio a Venezia opere di Bozzi, Axelsson, Egevang




L'estremo nord del pianeta, le distese innevate, ma anche le temibili testimonianze dei cambiamenti climatici così come il lento e inesorabile processo di civilizzazione di immensi territori e la dura vita del popolo Inuit, sono al centro di una grande mostra fotografica allestita dal 15 gennaio a 2 aprile a Venezia, negli spazi del centro espositivo Casa dei Tre Oci. 










Proposti 120 scatti, realizzati dall'italiano Paolo Solari Bozzi, dall'islandese Ragnar Axelsson e dal danese Carsten Egevang, tre maestri della fotografia di reportage, capaci di offrire tre diverse narrazioni della sconfinata regione artica.
Con il titolo 'Artico. Ultima frontiera', la mostra mette a fuoco la difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall'uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso le problematiche della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà, spaziando dalla Groenlandia alla Siberia, dall'Alaska all'Islanda.