venerdì 9 ottobre 2015

Altheo "Fotografia": Foligno e Lodi, un weekend di grande fotografia.


Inaugurano  il 9 e il 10 ottobre due tra i più importanti festival di fotografia italiani: Umbria World Fest a Foligno e Fotografia Etica a Lodi.



Due festival unici e straordinari nell'ampio panorama delle rassegne fotografiche italiane, ognuno con le sue caratteristiche e la sua personalità ben distinta, aprono questo weekend nel nord e centro Italia, rispettivamente a Lodi, nel milanese, e a Foligno, nel cuore dell'Umbria.









Il Festival della Fotografia Etica di Lodi, giunto alla sua sesta edizione, si contraddistingue soprattutto per i contenuti: le mostre, i workshop, le conferenze, i prestigiosi premi, tutti gli eventi e le iniziative fotografiche di questo festival sono centrate su temi umanitari o sociali, nell'intento di sfruttare al massimo il potere della fotografia, come leva per cambiare effettivamente le cose, o quantomeno sensibilizzare il pubblico su determinati temi, anche con uno spazio dedicato alle ONG.







Quest'anno a Lodi spiccano le mostre (tutte divise per spazi tematici) di artisti e fotogiornalisti di fama internazionale come Robin Hammond, Jocelyn Bain Hogg, Bulent Kilic, Lisa Krantz, Paulo Siqueira e Nadia Cohen, Giulio Piscitelli (vincitore del premio Master Award organizzato dal festival) e molti altri. Ogni mostra verà presentata dall'autore con una visita giudata aperta al pubblico, a completare un programma ricchissimo corredato da incontri, serate e presentazioni di libri.

A Foligno andrà invece in scena Umbria World Fest, con il suo connubio unico di musica e fotografia che garantisce tre grandi serate (9-10-11 ottobre) all'insegna della cultura e del divertimento. Quest'anno il festival umbro, che ha scelto come tema portante S-CONFINI, avrà nuovi allestimenti per la fotografia nello splendido Palazzo Trinci, che ospiterà gran parte delle mostre (tre delle quali in anteprima mondiale), più due serate di proiezioni di slideshow e documentari nella corte del palazzo. 

Altra novità è l'aggiunta di una nuova sede per le mostre, il complesso museale di San Francesco nella vicina Montefalco. A completare la rassegna presentazioni di libri fotografici, letture di portfolio fotografici aperte a tutti, l'assegnazione del premio Umbria Photo Fest, e naturalmente i concerti, con musicisti come Radio dervish, Cafè Jerusalem, Julia Kent, eccetera.







Tra i fotografi esposti, gran parte dei quali saranno presenti a Foligno, spiccano il giapponese Q. Sakamaki, Erika Larsen, Guy Martin, Kirsten Luce, Pamela Piscicelli, Lorenzo Meloni e l'agenzia iraniana Metrography. A Montefalco sarà invece di scena La realtà ingannata, una retrospettiva di 150 immagini di Mario Giacomelli, Ferruccio Ferroni e Aristide Salvalai.