giovedì 5 marzo 2015

Altheo "Appuntamenti": Arte contemporanea, Piacenza capitale con C.Ar.D: 14 artisti in mostra.





Arte contemporanea e antica si fondono insieme e trasformano Piacenza in un gioiello da scoprire. È quanto propone C.A.r.D in città – Percorsi d’arte tra passato e presente, promosso da Fondazione di Piacenza Vigevano che si terrà a Piacenza dal 14 maggio al 12 luglio 2015.
L’idea è di aprire e rendere visitabili i palazzi storici della città, dove sono custoditi patrimoni culturali e artistici inestimabili, e posizionarvi all’interno opere di arte contemporanea e design declinata così da unire l’antico al moderno e di attirare anche un pubblico giovane.
Il progetto, che ha all’attivo la sua prima edizione svoltasi con successo l’anno scorso in diversi comuni della Valtidone e Valluretta, si presenta come evento completamente nuovo: è stato studiato per creare, nel centro storico di Piacenza, un percorso capace di rivelare ai visitatori gli aspetti sconosciuti ma di altissima qualità estetica e artistica della città.
Si potranno ammirare opere di design contemporanei di alta qualità, realizzati da artisti di fama internazionale. Opere che si potrebbero vedere solo a Londra, Amsterdam, piuttosto che a New York o in altre città al di là dell’oceano e che saranno invece qui a Piacenza alla portata dei residenti ma anche dei turisti che visiteranno la città in occasione di Expo 2015. Una mostra che sarà motivo di attrazione per il pubblico che da ogni parte del mondo si riverserà nel capoluogo lombardo e nelle zone limitrofe.
Sono tre gli scenari prestati alla manifestazione: la sede di Palazzo Rota Pisaroni, il prospiciente Antiquarium presso il complesso di Santa Margherita e l’ex Palazzo Enel di via Santa Franca. A questi andranno ad aggiungersi atre quattro suggestive cornici architettoniche: palazzo Farnese, il cortile di palazzo Gotico, palazzo Anguissola di Grazzano e palazzo Costa Trettenero.
Nel cortile di palazzo Gotico sarà installato Sleipnir, il mitico cavallo di Odino, struttura in legno di Duilio Forte alta 15 metri che costituirà un interessante contrasto con i capolavori in bronzo di Francesco Mochi nella antistante piazza Cavalli. Nel cortile di palazzo Rota Pisaroni sarà possibile vedere l’opera sonora “Interiora” di Attilio Stocchi. Nell’Antiquarium troveranno posto una mostra personale di Alice Cattaneo e l’installazione luminosa “Vesciche” dello studio Formafantasma di Amsterdam.
Palazzo Farnese ospiterà le opere di 5 artisti. Sullo scalone grande si potrà ammirare l’installazione Lay of the Land creata da Jessica Stockholder, sotto le arcate del piano terra troveranno posto due grandi Glass Box di James Hyde, nella sala al pianto terra vi saranno le mostre dei due fotografi Barney Kulok e Christopher Broadbent, nello spazio per le mostre temporanee proseguirà la personale di James Hyde e una mostra di sculture al neon di Giordano Pozzi.
Al primo piano di palazzo Costa verrà installata la mostra personale della scultrice canadese Fabienne Lasserre. Nel cortile di palazzo Anguissola di Grazzano sarà esposta l’opera Revolving Arches realizzati dal grande designer israeliano Ron Gilad. In un’ala al piano terra si potrà visitare una selezione di quadri di Donna Moylan. Il percorso si chiuderà nel palazzo Ex Enel dove saranno installate due mostre personali di Ezra Johnson e di Rashawn Griffin.
Il progetto è promosso dalla neonata associazione Amici di C.Ar.D. la cui presidente è Donatella Ronconi, presidente di Editoriale Libertà. Il consiglio è composto dall’avvocato Alessandro Miglioli vice presidente, Filippo Perotti segretario e tesoriere, Giuliana Strozzi consigliere, Pier Giorgio Armani consigliere. E’ stato presentato questa mattina in una conferenza stampa in Fondazione. Erano presenti Donatella Ronconi, Massimo Toscani presidente della Fondazione, Paolo Baldacci e Daniela Volpi, responsabili C.Ar.D, Giorgio Milani, membro Cda e presidente della Commissione Arte e Cultura della Fondazione.