lunedì 8 settembre 2014

Altheo "Incontri Musicali": Firenze. Musica al Ponte'': concerti di musica classica all'Auditorium di Santo Stefano al Ponte.





Cos'è "Musica al Ponte"? 
È la stagione concertistica dell’Auditorium di Santo Stefano al Ponte, curata da Giuseppe Lanzetta per la musica classica e da Francesco Maccianti per la musica jazz. 
Trentatré concerti di musica classica internazionale, eseguiti dai migliori giovani musicisti italiani, selezionati per l’occasione dal Maestro Lanzetta. 
Una serie di appuntamenti di grande prestigio, che accompagneranno il pubblico per tutto l’anno, con un progetto che vuole dare visibilità a concertisti che si affacciano alla ribalta musicale e fanno fatica a trovare uno spazio adeguato dove poter esprimere il loro talento. 
Il repertorio scelto per questi appuntamenti spazia dai maggiori successi della musica classica internazionale, alle musiche provenienti dal grande schermo, fino ad arrangiamenti di brani celebri. 
Tutto per contribuire ad avvicinare il grande pubblico al mondo della musica classica, soprattutto in un momento di crisi culturale come quello attuale.

Domenica 14 settembre, alle ore 21,00, saranno protagonisti della serata la violinista Alessia Pazzaglia, la violoncellista Veronica Fabbri ed il pianista Cesare Pezzi, che intratterranno il pubblico presente con: Sonata n.7 in Do minore op.30 n.2 di Ludwig Van Beethoven,Sonata in Re minore di Claude Debussy e Trio in Re minore op.49 di Feilix Mendelssohn.
Lunedì 15 settembre, ore 21,00, il Trio Seirà (Tatiana Fedi - Flauto, Samuela Totti - Viola, Giorgio Rossini - Chitarra) suonerà: Trio n.1 op.40di Francesco Molino, Serenata concertante op.105 di Anton Diabelli, Confidencias e Tre Tangos (Atrevido - Garoto - Carioca) di Ernesto Nazareth, Oblivion e Libertango di Astor Piazzolla.





Domenica 21 settembre, sempre per le ore 21,00, si esibiranno L.De Lisi (tenore), A.Massini (pianoforte), M.Sadun (violino) e A.Del Perugia (violoncello) in "Folk songs scozzesi" (12 pezzi per voce e trio) di Franz Joseph Haydn ed in "Folk songs di diversi popoli" (12 pezzi per voce e trio Wo0158) di Ludwig Van Beethoven.
Chiude il calendario concertistico settembrino la serata di lunedì 22 settembre, che inizierà alle 21,00 come al solito, con il Sestetto di Toscana Classica, formato da E.Sellitri (baritono), A.Pazzaglia e A.Landucci (violini), M.Gallina (viola), M.Lanzini (violoncello) e C.Gori (clavicembalo), che proporrà: Cessate, omai cessate - cantata RV684 di Antonio Vivaldi, 
Dalle sponde del Tebro di Alessandro Stradella,Amenissimi prati di Domenico Scarlatti, Deh, vieni alla finestra da "Don Giovanni" di Wolfang Amadeus Mozart, Vaghe luci di Antonio Caldara,Concerto "a quattro" in sol minore RV155 per archi e continuo di Antonio Vivaldi, Concerto in fa minore BMW1056 per clavicembalo e archi di Johann Sebastian Bach e Concerto "a quattro" in Sol maggiore n.2 di Baldassare Galuppi.