domenica 21 settembre 2014

Altheo "Design": Infiniti Design Studio, le forme del futuro.




Infiniti Design Studio, il marchio premium di Nissan lancia la sfida, le nuove auto di lusso nasceranno anche nella City. Una sfida globale per Infiniti, brand giapponese che assieme a Lexus contende il prestigio a Mercedes, Audi e BMW. Una sfida durissima, specialmente in Europa, dove le tedesche paiono inscalfibili, ma Infiniti va bene negli USA e punta al mercato cinese, dove tutti partono da zero, o quasi. Per questo è stato creato l’Infiniti Design Studio a Paddington, elegante area della City of Westminster nella Central London.


Non a caso si trova presso l’NDE, il Nissan Design Europe, che in questi anni ha partorito due successi assoluti, per il mercato e anche per lo stile, come ilQashaqai e il Juke. Quaranta designer lavorano per Nissan, venti per Infiniti, ma è chiaro che le idee girano, con il marchio premium che punta a scelte esclusive, di materiali e di stile, per mettersi il luce. Un esemio? La fibra di carbonio colorata, rossa o di altre tonalità, un retaggio dalle ricerche di F1(Infiniti è partner di Red Bull). Il piano è a largo raggio. Infiniti ha un centro design ad Atsugi, in Giappone, Londra è il secondo passo, poi arriverannoBeijing (Pechino) e San Diego, in California.


Due a Occidente e due a Oriente, a conferma della volontà di acquisire il meglio delle due tradizioni e di voler competere ovunque. Londra non è stata una scelta casuale per Infiniti, la tradizione europea del Gruppo iniziò nel 1990Cranfield, poi nel 1992 si spostò a Monaco di Baviera, per poi tornare nella City l’anno seguente con la costituzione dell’NDR. In pieno centro della capitale più internazione d’Europa, per carpire le tendenze della moda e tutte le novità di stile. I concetti cardine dei nuovi prodotti Infiniti sono quattro:ProvocationPerformancePassionPrecision. Il design è concepito come qualità fondamentale per distinguersi, specialmente nel mondo delle auto di lusso.

Infiniti Design Studio – La Q80 Insipiration.

Come? Con un’auto presentata praticamente a ogni futuro Salone internazionale. Un piano d’attacco non banale. La compatta premium Q30 dovrà essere trainante nelle vendite. Ma tra pochi giorni, il 1° ottobre, sarà svelata l’inspiration car, la Infiniti Q80, una grande coupé a 4 porte, molto bassa e larga, con interni sfarzosi e hi-tech, ma che soprattutto prefigura per molte scelte stilistiche che saranno adottate sui prossimi modelli. Il futuro prende forma all’Infiniti Design Studio e la strategia pare davvero su grande scala.