venerdì 2 agosto 2013

Altheo "proposte": Franco Bastianelli e Giuliano Cardellini. Il canto del Cigno.


Il Canto del Cigno.
Dal 3 al 18 agosto 2013 tutti i giorni dalle 17 alle 20 Casale Raccosta a casette d'Ete di S. Elpidio a mare (FM) via Raccosta. 





L'uno scultore, l'altro poeta, due esperienze, una sola espressione artistica.





Il linguaggio dell’arte come riflessione sulla realtà che l’uomo abita, sulla natura che l’uomo soffoca. Una riflessione  sull’ inquinamento che distrugge la vita sulla terra, “Il canto del cigno” come metafora del disagio di una umanità che smarrisce se tessa.  
 Franco Bastianelli e Giuliano Cardellini, l’uno scultore, l’altro poeta, affidano la loro espressione artistica ad un’opera che nasce  tra “prosa” e poesia. 
Un lavoro  che ha origine dal background dell’ artista degli smalti e dai colori luminosi che hanno popolato la galleria dei suoi lavori, insieme ai versi di una poesia “scritta sull’acqua” che diviene emblema di un (ir)recuperabile destino.





Nel 2012 il primo incontro artistico a Cervia, quando lo scultore Franco Bastianelli espone proprie Opere presso i Magazzini del Sale in una personale dal titolo “Una fune sopra l’abisso” e Giuliano Cardellini recita proprie poesie al microfono accompagnato da musica in una performance all’interno della Mostra, ideata congiuntamente da Bastianelli e dal poeta stesso.
Nel gennaio del 2013 durante una comune visita alla Fiera Internazionale di Arte Contemporanea di Bologna nasce l’idea di un sodalizio artistico per realizzare Installazioni in cui scultura e poesia si fondessero in un unico messaggio. Iscrizione e partecipazione al Premio Celeste con l’Opera “Il canto del cigno” e messa on line della stessa per la 1° volta.