mercoledì 8 febbraio 2012

Altheo "Mostre": Una mostra d'arte contemporanea per S. Valentino a Bussolengo.

Bussolengo. Alla Boblioteca comunale le opere di Moschella, Toraldo; Faccincani.

Da sabato fino a domenica 19 febbraio, all'interno delle manifestazioni della 301° Fiera di San Valentino di Bussolengo, si potrà visitare la mostra di pittura contemporanea «L'arte. Le emozioni. Il gusto», che si terrà nella sala espositiva della biblioteca comunale «Luigi Motta».




La mostra nasce dalla sinergia tra l'assessorato alla cultura del Comune di Bussolengo e l'associazione culturale Ierma partner della divisione Bhr ArtEmotion di Bhr group. «L'intento della mostra», spiega l'assessore Marco Soave, «è far arrivare il messaggio della bellezza, le suggestioni di un'arte contemporanea che si avvicina alla realtà delle persone».
Le opere esposte sono di Carlo Moschella, Francesco Toraldo e Athos Faccincani. Carlo Moschella, originario di Vipiteno (Bz), nasce professionalmente in Germania a Dusseldorf, dove completa gli studi artistici, misurandosi poi con tutti i movimenti che interessano il mondo dell'arte negli anni '70 e '80. Francesco Toraldo di Catanzaro nel 1960, è figlio d'arte: spesso si reca nello studio del padre Enzo, che lo avvia ai primi rudimenti dell'arte.




Si iscrive al liceo Artistico di Catanzaro e continua ad affiancare il padre nel suo mestiere di pittore. Nel 1992, quando si trasferisce in Sicilia, comincia a maturare il forte desiderio di dipingere per esternare le sue emozioni e la sua energia. In Sicilia subisce il fascino di Renato Guttuso. Athos Faccincani è di Peschiera del Garda. Negli anni '63-64 , ancora tredicenne, inizia a frequentare lo studio di Pio Semeghini; frequenta poi le scuole tecniche ed è sempre più presente, intorno agli anni '67-69, negli studi veneziani di Novati, Gamba, Seibezzi.
Sempre in questo periodo, conosce a Brescia Ottorino Garosio e Angelo Fiessi. Si iscrive all'Accademia delle belle Arti di Venezia.
Nel 1970, terminati gli studi, il giovane Athos si dedica alla pratica della pittura con l'aiuto di Nantas Salvalaggio. L'attenzione è rivolta alla natura che Faccincani ama e che diventa il suo unico modello. L.C.