venerdì 6 gennaio 2012

Altheo "profili". Daniela Arabella.

Altheo people: Daniela Arabella.



All'età di trent'anni decide di specializzarsi e si iscrive all'Accademia di Belle Arti di Roma.
Nel 2008 consegue il diploma di laurea.
Il suo percorso formativo e lavorativo è disordinato ma ricco di esperienze.
Negli ultimi anni partecipa a diverse collettive anche in spazi pubblici, ultima fra queste l'esperienza fatta a Padova a Riciclarti 2010 presso l'Ex macello, dove viene selezionata con due foto "il salto" e "il salto 2" da Marisa Merlin e Natasha Bordiglia.






Ama la sperimentazione e realizza progetti molto diversificati; dalle "sculture pattumiera" nel cui corpo prevalentemente di schiuma poliuretanica vengono inglobati rifiuti non organici prelevati direttamente dalla pattumiera; alle fotografie che spesso sono catalogazioni di mutazioni socio-corportamentali; ai quadri acrilici di un realismo minimalista e surreale.
Arabella decide di essere un'artista kamikaze un cavallo da corsa zoppo, un pesce grasso che sa evitare con la propria accidia le grandi reti a strascico sul fondo dei mari.Quello che accomuna i vari media è sicuramente una forma di rabbia-creativa che è alla base di ogni progetto realizzato fin'ora.
A volte anche una certa dose di ironia.