venerdì 7 ottobre 2011

Altheo "Mostre": Euart 2011. Dario Ballantini.




Euart 2011- modern art from the cold continent: 
In 
esposizione anche cinque opere di Dario Ballantini 
100 opere europee in mostra in Florida al the Brogam Museum 









Verrà inaugurata sabato 8 ottobre al The Brogan Musemdi Tallahassee (un  affiliato mithsonian), la tappa americana della mostra itinerante  EUART  2011, dopo l’anteprima di Milano organizzata lo scorso maggio a Palazzo  Borromeo  visitata da oltre 8 mila persone.  Per il giorno 13 ottobre e’ invece previsto un omaggio agli artisti con un evento celebrativo alla 
presenza della First Lady della Florida Ann Scott.
La rassegna toccherà varie città degli Stati Uniti. La prossima tappa sarà Miami all’Art Basel il prossimo mese di dicembre.
Nella rassegna verranno esposte opere e installazioni di 18 artisti, tra cui alcuni elezionatissimi italiani, incluso Dario Ballantini, che si sono impegnati per un tributo espressivo agli Stati Uniti: 
Carla Abbondi, Hans-Dieter Alhert, Andrea Amelung, Anca Danila, Vincenzo Armato, Dario Ballantini, Rossana Bartolozzi, Cesare Colombo, Roswhita Enzmann, Rehinard Frotscher, Sandra Gardlo, Karin Haussmann, Lim Jung Hee, Gustavo Maestre, Pietro Masturzo, Gabriele Middelmann, Giuliano Pecelli, Conny Roßkamp, Max Seiz and Kalina Svetlinski. 
Cento opere d’arte saranno messe in mostra  a rotazione  per testimoniare l’esuberanza dei nuovi trend internazionali,  con un particolare riferimento all’arte italiana.  La collezione è stata curata  da  Poliedro Gallery e  SYRLIN KUNSTVEREIN, che da sempre si occupano di fiere d’arte contemporanea internazionali, con il coordinamento di Ilaria Niccolini  Production. 
“Dopo lo straordinario successo italiano che ha visto oltre 8 mila persone visitare la mostra EUART 2011, afferma la  produttrice della rassegna Ilaria Niccolini, siamo pronti a proporre la rassegna anche in America, certi del grande interesse che anche quest’anno potrà suscitare.
La Florida ha dimostrato, infatti, negli ultimi anni di amare l’arte europea e quella italiana in particolare. L’interesse è alto nei confronti dei nostri artisti, sia affermati che esordienti.
E’ quindi con grande entusiasmo che ci apprestiamo a inaugurare questa mostra che è in grado di coniugare con grande equilibrio tanti stili e filosofie differenti espressi con modalità via via diverse, dalla pittura alla scultura fino alle installazioni di luce”.