giovedì 1 settembre 2011

Altheo "Incontri di viaggio". Ugo Zen

Ugo Zen: Dietro un ombra.






Pittore: classe...di quelle che crescono con la musica giusta. Le basi non esistevano, gli strumenti suonavano veramente e le note creavano un fantastico Rock.
L'ombra del cappellino da baseball copre solo in poca parte un sorriso tipico di quelle persone che hanno avuto con "alti" e "bassi" esperienze uniche, difficili da raccontarle tutte in fila, ma i frammenti sono disposti ordinatamente durante la giornata.
Parla poco della sua arte, parla molto del vissuto. C'è sintonia con il sottoscritto ed io da buon "cazzone" ne approfitto.
La fotografia analogica con tutte le sue sfaccettature sono un ottima prefazione per raccontare un grande pittore, un grande artista nel mondo dell'immagine. Ugo Zen.
Poche cazzate, tanta arte.




Non basta un articolo per raccontare i premi, non basta un'enciclopedia per raccontare i sorrisi e i pianti di un artista con un cervello che và a mille e una mano fermissima, con tocchi semplici e ben disposti.
Barche dai colori più impensati dei pantoni, il mare è una conferma nello spaziare di colori decisi, sicuri, ottimisti. Le mostre lo affascinano, le "personali" lo entusiasmano.
Ugo lo puoi incontrare anche a Rapallo. Cittadina, in quella parte del Tigullio dove il prezzo della focaccia varia come un quadro. O ti piace o non ti piace, o un euro o dieci euro. Tutto secondo un copione già visto, già scritto, già vissuto.
Ugo ti mette a tuo agio, bere un caffè con lui è piacevole, si apre e si chiude come un meccanismo preciso di un orologio, ma a differenza della tecnologia lui è coerente, nei racconti, nelle esperienze, sul futuro, sempre.
Guardi una sua opera e sorridi sempre nonostante l'opera rappresenta un momento triste, felice.
Ti specchi in lui, vai oltre l'ombra del cappellino da baseball.
Poche cazzate, tanta arte, perchè puoi girare il mondo in cerca del bello...ma se non lo hai dentro di te, non lo troverai mai.


Altheo




( Lo "speciale" completo ed il servizio fotografico di Ugo Zen è sul N. 1 di Altheo Magazine).
L'intervista a Ugo Zen è nel 2vol. di "Fortunatamante Italiani"